• Italiano
  • English
(+39) 055 216141 info@hotelcasadellago.com

Piazza della Signoria

Piazza della Signoria fu fin dall’inizio della Repubblica, il centro della politica fiorentina.
Quando nel 1268 i Guelfi ripresero il potere sulla città di Firenze, decisero di abbattere tutte le case dei rivali ghibellini, partendo dalle torri dei Foraboschi e degli Uberti. Furono rase al suolo 36 abitazioni e nulla più venne costruito al loro posto; per questo motivo ora la piazza ha una configurazione a “L” e tutti gli edifici che le stanno attorno, non sono in linea.
La piazza prende il nome dal Palazzo della Signoria, progettato nel 1298 e completato nel 1302 da Arnolfo di Cambio, sede del governo della Repubblica e dei Priori delle Arti. Rimarrà tale anche sotto i De’ Medici e Duca Cosimo I che vi abiterà dal 1540 al 1565 facendolo modificare e ampliare dall’architetto Giorgio Vasari. Nel 1565 il Duca si trasferì nella reggia di Palazzo Pitti e il Palazzo della Signoria venne chiamato Palazzo Vecchio. Piazza della Signoria è anche un vero museo all’aperto: sul lato Sud si trovano il piazzale degli Uffizi e la Loggia dei Lanzi con le sue 15 statue, fra cui spicca Perseo con la testa di Medusa.
La Fontana di Nettuno dell’Ammannati e la statua equestre di Cosimo I del Giambologna si possono ammirare poco distante da Piazza della Signoria. Infine, sul pavimento, un cerchio di marmo sta a ricordare il punto esatto dove Girolamo Savonarola, dopo essere stato sottoposto a orribili torture all’interno del Palazzo,venne arso vivo (23 maggio 1498). Intorno alla Piazza della Signoria, vi sono il Tribunale della Mercanzia, il cinquecentesco Palazzo Uguccioni e il Palazzo che ospita la Raccolta Alberto della Ragione: 250 dipinti italiani del periodo 1920-1950. Infine il Palazzo delle Assicurazioni Generali costruito nel 1871 dove sorgevano l’antica Loggia dei Pisani e la chiesa di Santa Cecilia.

Powered by: WHEI.T.A. Solutionwebdesign NazgDesign.com